Gli Elenchi Riepilogativi INTRASTAT dal 2018

Il provvedimento n. 194409 del 25/09/2017 dell'Agenzia delle Entrate, in attuazione dell'art. 50, co. 6, D.L. 331/1993 ha previsto una serie di semplificazioni in tema di obblighi connessi alla periodicità di presentazione degli elenchi riepilogativi Intrastat, ossia quegli elenchi che i contribuenti sono tenuti a presentare nel caso in cui effettuino cessioni e/o acquisti di beni o prestazioni di servizi resi e/o ricevuti da e verso paesi appartenenti all'Unione Europea. 

Dal 1 gennaio 2018 le semplificazioni sono le seguenti:

   

Limite totale trimestrale da rispettare

nei 4 trimestri precedenti

periodicità

Obbligo di 

presentazione

Beni Cessioni > 50.000 €

Mensile

SI
< 50.000 € Trimestrale
Acquisti > 200.000 €  Mensile
< 200.000 € Trimestrale NO
Servizi Resi > 50.000 € Mensile SI
< 50.000 € Trimestrale
Ricevuti > 100.000 € Mensile
< 100.000 € Trimestrale NO

In buona sostanza, non vi è più l'obbligo di presentazione degli elenchi intrastat relativi agli acquisti di beni per un totale trimestrale inferiore ai 200.000 € e per le prestazioni di servizi ricevute per un totale trimestrale inferiore a 100.000 €. Questo perché tali adempimenti vengono già soddisfatti con la comunicazione dei dati delle fatture (c.d. spesometro). 

Altra semplificazione riguarda il Codice Servizio per la compilazione degli elenchi relativi ai servizi, che da 6 cifre passa a 5, e che, a differenza del passato, il superamento di una singola soglia per categoria non incide sulla periodicità delle altre.

Scrivi commento

Commenti: 0