· 

Decreto Dignità: le novità fiscali

 

 

è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale n.161 del 13/07/2018 il D.L. 87/2018 noto come "Decreto Dignità".

Il provvedimento ha introdotto una serie di misure in ambito fiscale che sono sintetizzate nella tabella seguente:

disposizione

entrata in vigore

Abolizione Split Payments per le prestazioni di servizi effettuate dai professionisti: dopo poco più di un anno  i professionisti tornano a incassare l'Iva per le prestazioni svolte verso enti soggetti alla scissione dei pagamenti. restano invece soggette a  tale meccanismo le provvigioni inerenti a rapporti di commissione, di agenzia, di mediazione, di rappresentanza e di procacciamento.

 14/07//2018

Limiti alla delocalizzazione delle imprese: le imprese operanti in Italia che abbiano beneficiato di un aiuto statale, decadono dal beneficio se de-localizzano l'attività in stati al di fuori dell'UE, nei 5 anni dalla data di conclusione dell'iniziativa agevolata
Iper-ammortamento: se i beni, oggetto dell'agevolazione, sono destinati a strutture situate all'estero, oppure ceduti a terzi, è necessario il recupero dell'iper-ammortamento, ossia la restituzione di quanto già dedotto.
Credito d'imposta R&S: non sono ammessi i costi sostenuti per l'acquisto di beni immateriali se derivanti da operazioni tra imprese appartenenti al medesimo gruppo.  anno 2018
Redditometro: vengono modificate le norme in materia dell'onere della prova, nel senso che è stato abrogato il D.M. 16/09/2015 che elencava gli elementi di spesa indicativi di capacità contributiva. Si attende il decreto che elencherà tali nuovi elementi indicativi. sospesi momentaneamente i controlli da redditometro sulle annualità successive al 2016
Trasmissione dati fatture emesse e ricevute:  adempimento che verrà abrogato dal 2019 3° trimestre 2018  entro il 28/02/2019 
1° semestre 2018 entro il 30/09/2018
2° semestre 2018 entro il 28/02/2019

Scrivi commento

Commenti: 0